Protezione e Riservatezza dei Dati

La normativa sulla Privacy (D.Lgs 196/2003) rappresenta da sempre, nell'ideale collettivo delle imprese, qualcosa di oneroso e complicato che ostacola il vero lavoro. Spesso si sorvola con leggerezza sulle conseguenze che possono derivare da una gestione poco attenta dei dati personali dei clienti.

Il D.L. 9/Feb/12, n. 5 c.d. "Decreto Semplificazioni" ha modificato alcune disposizioni del Codice in materia di protezione di dati personali, sopprimendo in particolare dagli adempimenti in materia di misure minime di sicurezza proprio il Documento Programmatico per la Sicurezza (DPS). Pertanto l'obbligo di redigere e aggiornare periodicamente il citato DPS è venuto meno.

Tuttavia sconsigliamo alle aziende che l'hanno già adottato di abbandonare la redazione del DPS per la sua funzione probante della reale attuazione delle misure e del modo in cui queste funzionano. Senza un documento simile sarebbe difficile, su richiesta, elencare a memoria le misure adottate o giustificare l’adozione o la non adozione di una determinata misura.

 

Potrebbe Interessarti:

Perchè è importante proteggere i dati

Privacy contro semplificazione?

Costi di adeguamento aziendale

Errori più comuni nella gestione della Privacy

 

News dello studio

gen15

15/01/2020

Autoliquidazioni INAIL 2019/2020: riduzioni contributive e scadenze

Con L'istruzione operativa del 13 Gennaio 2020, L'Inail ha fornito indicazioni relative all'autoliquidazione 2019/2020, con particolare riferimento alle riduzioni contributive e ha riepilogato scadenze

dic23

23/12/2019

Comunicazione chiusura natalizia

Per le festività natalizie lo studio resterà chiuso dal 24 al 31 Dicembre. Per comunicazioni potrete ricevere assistenza inviando una richiesta di contatto a info@studiomarciano.it Da

dic9

09/12/2019

Omessa informazione a dipendente in nero-parola all'ispettore del lavoro

La terza sezione penale della Corte di Cassazione, con sentenza n. 41600/2019, confermando il giudizio già espresso dal giudice di merito, ha condannato il datore di lavoro ex art. 36, comma

News