LEGGE DI BILANCIO 2020: assunzioni giovani

La legge di bilancio 2020, tra le altre novità, sblocca alcuni vecchi incentivi contributivi alle assunzioni mai diventati mai diventati operativi e ne introduce di nuovi.

Di seguito si riepilogano le agevolazioni contributive e fiscali previste della legge di bilancio 2020 per datori di lavoro e lavoratori.

 

Apprendistato di primo livello

  
 
Datori di lavoro
Imprese con un numero di addetti pari o inferiore a 9
Tipologia contrattuale
Apprendistato per qualifica e diploma professionale, diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore
Lavoratori
Giovani dai 15 ai 25 anni di età
Periodo
2020
Incentivo
Sgravio contributivo del 100%, con riferimento alla contribuzione previdenziale a carico del datorie di lavoro, per i periodi contributivi maturati nei primi 3 anni di contratto
Durata agelovazioen
36 mesi
 
 

 Assunzioni under 35

  
 
Datori di lavoro
Privati (imprese, studi professionali, associazioni, fondazioni, ONLUS, enti pubblici economici ecc..)
Periodo
Dal 1° Gennaio 2020
Durata agevolazione
36 mesi
Tipologie contrattuali
- Contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato
- Tempo pieno
- Part time
- Somministrazione a tempo indeterminato (Staff leasing)
- Trasformazione a tempo indeterminato di un contratto a termine (il giovane deve essere in possesso sel requisito anagrafico al momento della trasformazione)
Esonero
50% dei  contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, entro il masimale di 3.000 euro su base annua
Età del lavoratore
Anno 2020: non abbia compiuto il 35° anno di età
Dall'anno 2021: non abbia compiuto il 30° anno di età
Portabilità 
dell'agevolazione
 Qualora il lavoratore termini il primo rapporto agevolato a tempo indeterminato prima dei 36 mesi, potrà vedersi riconosciuto il restante periodo agevolabile da un altro datore di lavoro, indipendentemente dal limite di età
Limiti e regole
Licenziamenti
1. nei 6 mesi precedenti la data di assunzione agevolata:
L'azienda non deve aver proceduto a licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo ovvero a licenziamenti collettivi, nella medesima unità produttiva.
2. nei mesi successivi all'assunzione agevolata:
L'azienda non deve aver proceduto al liccenziamento per giustificato motivo oggetttivo dello stesso lavoratore agevolato o di un alttro lavoratore impiegato nella medesima unità produttiva ed inquadrato con la medesima qualifica del lavoratore assunto con l'esonero
 
 

 Assunzioni under 35 al Sud

  
 
Datori di lavoro
Privati
Tipologia contrattuale
Contratti a tempo indeterminato
Periodo
2020
Lavoratori
Giovani di età compresa tra 16 e 34 anni e 364 giorni assunti in una delle seguenti Regioni: Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia, Campania, Abruzzo, Molise e Sardegna
Incentivo
Esonero del 100% della contribuzione prevdenziale a carico del datore di lavoro fino a 8.060 euro
Durata agevolazione
12 mesi
 
 

Assunzioni giovani laureati eccellenti

  
 
Datori di lavoro
Privati (imprese, studi professionali, associazioni, fondazioni, ONLUS ecc...)
NO pubbliche amministrazioni e lavoro domestico
Periodo
2020
Durata agevolazione
12 mesi
Tipologie
contrattuali
- Contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato
- Tempo pieno
- Part-time 
- Trasformazione a tempo indeterminato di un contratto a termine (il giovane deve essere in possesso del requisito anagrafico al momento della trasformazione)
Età del lavoratore
Under 30
Caratteristiche
Possesso di laurea magistrale ottenuta:
- Presso una Università statale o non legalmente riconosciuta
- Tra il 1° Gennaio 2018 e il 30 Giugno 2019
- Con votazione di 110 e lode
- Con una media ponderata non inferiore a 108/110
- Senza essere andati "fuori corso"
Esonero 50% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro entro il massimale di 3.000 euro su base annua
Regole e limiti
 Qualora il lavoratore termini il rapporto agevolato prima dei 12 mesi, potrà vedeersi riconosciuto, da un altro datore di lavoro, il restante periodo agevolabile indipendentemente dal limite di età.
Non è riconosciuto alle aziende che nei 12 mesi precedenti all'assunzione abbiano proceduto a licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo ovvero a licenziamenti collettivi nell'unità produttiva per la quale intendono procedere all'assunzione agevolata.
Il licenziamento individuale del lavoratore agevolato o di un lavoratore impiegato nella medesima unità produttiva comporta la revoca dell'esonero e il recupero delle somme corrispondenti al beneficio già fruito 
 
 

Assunzioni giovani dottorati eccellenti 

  
 
Datori di lavoro
Privati (imprese, studi professionali, associazion, fondazioni, ONLUS ecc...)
Periodo
2020
Durata
agevolazione
12 mesi
Tipologie
contrattuali
- Contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato
- Tempo pieno
- Part-time
- Trasformazione a tempo indeterminato di un contratto a termine (il giovane deve avere il requisito anagrafico al momento della trasformazione)
Età del lavoratore
Under 34
Caratteristiche
Possesso di dottorato di ricerca ottenuto:
- presso una Università statale o non legalmente riconosciuta
- tra il 1° Gennaio 2018 e il 30 Giugno 2019
Esonero
 50% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, entro il massimale di 3.000 euro su base annua.
Regole e
limiti
Qualora il lavoratore termini il rapporto agevolato prima dei 12 mesi, potrà vedersi riconosciuto, da altro datore di lavoro, il restante periodo agevolabile indipendentemente dal requisito anagrafico.
Il licenziamento del lavoratore agevolato o di un altro lavoratore impiegato nella medesima unità produttiva del lavoratore agevolato comporta la revoca dell'esonero e il recupero delle somme corrispondenti al beneficio già fruito.
 
 
 

News dello studio

mar13

13/03/2020

Dietrofront del Ministero: posticipato l'accesso ai servizi tramite SPID

  Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, alla luce dell’attuale emergenza sanitaria in atto (da COVID-19), rassicura gli utenti sulla possibilità di continuare a utilizzare

mar6

06/03/2020

Ritenute fiscali negli appalti: approvato il certificato di sussistenza dei requisiti

  L'Agenzia delle Entrate ha approvato lo schema di certificazione di sussistenza dei requisiti previsti del D.Lgs n.241/1994 che consentono la non applicazione degli adempimenti in materia di

feb13

13/02/2020

Nuove norme in materia di ritenute negli appalti over 200mila euro. Arriva la circolare con i primi chiarimenti

Pubblicati i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulle nuove norme in materia di ritenute negli appalti superiori a 200mila euro introdotte dal Decreto fiscale 2019 (Dl n. 124/2019). La circolare

News

apr16

16/04/2021

CIG Covid-19: coperta la settimana dal 29 marzo al 4 aprile 2021

Con il comunicato stampa del 16 aprile

apr16

16/04/2021

Assunzioni programmate nel trimestre aprile-giugno

Le entrate previste per il mese di aprile

apr16

16/04/2021

Smart working e prospettive di riforma: cosa serve realmente alle imprese

Il prossimo 30 aprile è l’ultimo giorno

apr17

17/04/2021

Opa sul Creval all'ultimo atto. A Shanghai via al Salone dell'auto

Si chiude l’Opa sul Credito Valtellinese.