Nuovo 730: novità per eredi, figli a carico e lezioni private

Il nuovo modello 730 è stato approvato nella sua versione definitiva e tra le novità troviamo:

  • estensione agli eredi

  • nuovo limite per i figli a carico;

  • novità su impatriati;

  • sport bonus;

  • lezioni private

  • spese per istruzione.

Cos'è il 730

A presentare la dichiarazione dei redditi con il 730 saranno lavoratori dipendenti e pensionati. Bisogna anche ricordare che dal 15 aprile l'agenzia delle Entrate metterà a disposizione di lavoratori dipendenti e pensionati il modello 730 precompilato. Tuttavia, i contribuenti sono liberi di procedere con il 730 ordinario.

Analizziamo adesso i punti fondamentali e le novità del nuovo 730

Gli eredi

Grazie alle novità introdotte con il nuovo 730 gli eredi potranno usare il modello per presentare la dichiarazione delle persone decedute. Tale novità riguarda la dichiarazione dei redditi relative all'anno 2019 di persone decedute nel 2019 o entro luglio 2020.

Il 730 in questione non potrà essere consegnato al sostituto d'imposta né dal contribuente né dall'erede, ma dovrà essere presentato tramite un CAF o un professionista o tramite spedizione telematica all'agenzia delle Entrate

Nuovo limite per i figli a carico

Dalle dichiarazioni relative al 2019, per i figli di età non superiore ai 24 anni, il limite di redditto complessivo per essere considerati a carico è elevato a 4mila euro. Dunque un figlio per essere considerato a carico non deve aver percepito un reddito superiore a questa cifra.

Novità per impatriati

Per i contribuenti che hanno trasferito la residenza in Italia a paartire dal 30 aprile 2019, i redditi da lavoro dipendente e assimilati concorrono alla formazione del reddito complessivo nella misura del 30% (ridotta al 10% se la residenza è trasferita in Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sardegna e Sicilia).

Novità su lezioni private e spese per l'istruzione

È prevista la possibilità di applicare una tassazione sostitutiva al 15% sui compensi derivanti dall'attività di lezioni private e ripetizioni da versare entro il termine per il pagamento dell'Irpef. È comunque possibile optare per l'applicazione dell'irpef ordinaria. L'importo massimo annuo per cui si può fruire della detrazione è di 800 euro.

 

 

News dello studio

mar13

13/03/2020

Dietrofront del Ministero: posticipato l'accesso ai servizi tramite SPID

  Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, alla luce dell’attuale emergenza sanitaria in atto (da COVID-19), rassicura gli utenti sulla possibilità di continuare a utilizzare

mar6

06/03/2020

Ritenute fiscali negli appalti: approvato il certificato di sussistenza dei requisiti

  L'Agenzia delle Entrate ha approvato lo schema di certificazione di sussistenza dei requisiti previsti del D.Lgs n.241/1994 che consentono la non applicazione degli adempimenti in materia di

feb13

13/02/2020

Nuove norme in materia di ritenute negli appalti over 200mila euro. Arriva la circolare con i primi chiarimenti

Pubblicati i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulle nuove norme in materia di ritenute negli appalti superiori a 200mila euro introdotte dal Decreto fiscale 2019 (Dl n. 124/2019). La circolare

News

apr16

16/04/2021

CIG Covid-19: coperta la settimana dal 29 marzo al 4 aprile 2021

Con il comunicato stampa del 16 aprile

apr16

16/04/2021

Assunzioni programmate nel trimestre aprile-giugno

Le entrate previste per il mese di aprile

apr16

16/04/2021

Smart working e prospettive di riforma: cosa serve realmente alle imprese

Il prossimo 30 aprile è l’ultimo giorno

apr17

17/04/2021

Opa sul Creval all'ultimo atto. A Shanghai via al Salone dell'auto

Si chiude l’Opa sul Credito Valtellinese.