Quando il CdL è in vacanza..

Alcune informazioni utili per far fronte alle urgenze più imprevedibili qualndo il Consulente del Lavoro è in ferie..

Informiamo che lo studio rimarrà chiuso per ferie dal 9 al 29 AGOSTO 2018 compresi.

È possibile inviare documenti per posta elettronica ai seguenti indirizzi

info@studiomarciano.it    riccodome@studiomarciano.it

 

Assunzioni

Nel caso fosse necessario procedere ad un'assunzione occorre compilare il modello UniUrg scaricabile CLICCANDO QUI ed inviarlo al ministero del lavoro al n. di fax 848 800 131 almeno il giorno antecedente la data di inizio del rapporto di lavoro.

Ciò consentirà l'assolvimento dell'obbligo di legge.

Con l'istituzione del Libro Unico viene infatti abolita la maxisanzione per il lavoro sommerso nei casi in cui l'impresa che si è affidata a Consulenti del lavoro si trovi nell'impossibilità di effettuare la Comunicazione obbligatoria mediante il modello telematico (UniLav), per esempio in coincidenza con le ferie o, comunque, con la chiusura dello studio del consulente esterno.


Ciò a condizione però che il datore di lavoro abbia proceduto all'invio della comunicazione preventiva a mezzo fax mediante il modello «UniUrg».

In tale ipotesi il datore di lavoro, in caso di verifica, dovrà  documentare agli Ispettori l'affidamento degli adempimenti al professionista esterno (esibire copia lettera incarico professionale o copia delega tenuta Libro Unico) e la chiusura dello studio (esibire questa mail).

 

In ogni caso il datore di lavoro dovrà mandare il medesimo fax del Modello UniUrg anche allo studio con la relativa ricevuta di invio al Ministero.

Questo perché resta l'obbligo di inviare Unilav nel primo giorno utile successivo dopo la riapertura dello studio. 

 

Dimissioni

Vi invitiamo, in caso di cessazione di un rapporto di lavoro per dimissioni, a seguire la procedura sotto riportata:

 

  • ricezionedelledimissionitelematiche,pertanto verificatelamailinparticolarelapec;
  • invio per fax al numero 848 800 131 del modello URG, entro 5 giorni di calendario decorrenti dalla data di cessazione del rapporto di lavoro, compilato come sopra, avendo cura di inserire al campo “data inizio” della  sezione 3 la data di fine   rapporto di lavoro unitamente alla dicitura “TRATTASI DI CESSAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO” da aggiungere a mano–ladatadaindicareèilgiornoprecedentealladata“decorrenza”chetrovatesulmodulodelledimissionitelematiche;
  • inoltro del modello all’indirizzo mail info@studiomarciano.it

 

Infortunio sul lavoro/in itinere

Il lavoratore deve:

 

  • dare immediata notizia al proprio datore di lavoro di qualsiasi infortunio, anche di lieve entità  [se  l’obbligo  non  viene rispettato e il datore di lavoro non avendo conoscenza dell’accaduto, non presenta nei termini la denuncia all’INAIL, il lavoratore perde il diritto alle indennità di legge per i giorni antecedenti a quello in cui il datore di lavoro ha avuto notizia dell’infortunio];
  • sottoporsi, salvo giustificato motivo, alle cure mediche e chirurgiche ritenute necessarie dall’INAIL [l’ingiustificato rifiuto comporta una penalizzazione sulle prestazionieconomiche];
  • in via cautelativa, rendersi reperibile nelle fasce orarie 10-12 e  17-19  per  un  eventuale  controllo  fiscale  richiestodall’azienda ovvero effettuato d’ufficiodall’INAIL

 

Il datore di lavoro deve

  • provvedere ai soccorsi di urgenza e al trasporto dell’infortunato o quanto menofacilitarlo;
  • consentire l’accesso in azienda del personaleispettivo;
  • denunciare l’evento infortunistico all’INAIL entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico – se l’infortunio comporta la morte del lavoratore, tale circostanza deve essere comunicata entro 24 ore con telegramma o mail pec  alla  sede  INAIL, facendo poi seguire la denuncia ordinaria nei termini e nei modiordinari;2

 

Vi invitiamo, in caso di infortunio, a seguire la seguente procedura:

 

  1. compilazione del modello scaricabile CLICCANDO QUI in cuiinserirete

 

o         i dati anagraficidell’azienda,

o         i dati anagraficidell’infortunato,

o         l’indirizzo della sede INAIL di competenza rispetto alla sede legale aziendale (reperibile  sul  sito  www.inail.it ovvero attraverso un qualsiasi motore di ricercainternet),

o         i restanti dati rilevabili sul certificato di infortunio (data e luogo evento, cause e circostanze dell’infortunio, natura della lesione, giorni di assenza per inabilità temporanea, i dati di eventualitestimoni),

o         la posizione assicurativa aziendale (reperibile sul cedolino del lavoratore coinvolto, nella sezione dati anagrafici – casella POSIZIONE INAIL)

 

Vi raccomandiamo di compilare il modello in ogni parte sopradescritta

 

  1. inoltro del modello agli indirizzi di cui sopra a mezzo raccomandata R.R. entro 48 ore dal verificarsi dell’evento allegando certificato di infortunio – ricordiamo che in caso di morte è necessario inviare telegramma/pec entro le 24 ore ai medesimi indirizzi facendo seguire nei modi e nei tempi ordinari ilmodello,

 

inoltro del modello e del certificato di infortunio – eventualmente del telegramma - all’indirizzo mail info@studiomarciano.it  riccodome@studiomarciano.it.

 

Vogliate infine contattare immediatamente, nel caso di infortunio mortale, il Consulente del Lavoro Andrea Marcianò al n. 3498459907.

 

F24


Il versamento mensile tramite modello F24 di tasse e contributi, solo per il mese di agosto, è prorogato al giorno 20, come peraltro tutti gli altri versamenti in scadenza dal 1 agosto.

 

News dello studio

mar13

13/03/2020

Dietrofront del Ministero: posticipato l'accesso ai servizi tramite SPID

  Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, alla luce dell’attuale emergenza sanitaria in atto (da COVID-19), rassicura gli utenti sulla possibilità di continuare a utilizzare

mar6

06/03/2020

Ritenute fiscali negli appalti: approvato il certificato di sussistenza dei requisiti

  L'Agenzia delle Entrate ha approvato lo schema di certificazione di sussistenza dei requisiti previsti del D.Lgs n.241/1994 che consentono la non applicazione degli adempimenti in materia di

feb13

13/02/2020

Nuove norme in materia di ritenute negli appalti over 200mila euro. Arriva la circolare con i primi chiarimenti

Pubblicati i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulle nuove norme in materia di ritenute negli appalti superiori a 200mila euro introdotte dal Decreto fiscale 2019 (Dl n. 124/2019). La circolare

News

apr16

16/04/2021

CIG Covid-19: coperta la settimana dal 29 marzo al 4 aprile 2021

Con il comunicato stampa del 16 aprile

apr16

16/04/2021

Assunzioni programmate nel trimestre aprile-giugno

Le entrate previste per il mese di aprile

apr16

16/04/2021

Smart working e prospettive di riforma: cosa serve realmente alle imprese

Il prossimo 30 aprile è l’ultimo giorno

apr17

17/04/2021

Opa sul Creval all'ultimo atto. A Shanghai via al Salone dell'auto

Si chiude l’Opa sul Credito Valtellinese.