INPS comunica l'attivazione del simulatore per il riscatto della laurea

 

Che cos'è il riscatto laurea e chi può chiederlo

Con il riscatto della laurea si ha una possibilità di incrementare il numero dei contributi pensionistici, ed è rivolto ai soggetti titolari di un titolo di laurea universitaria o di un titolo equiparato. Questa possibilità è concessa a tutti gli iscritti all’Assicurazione generale obbligatoria (AGO) o ad altre forme di assicurazione, quindi in favore di lavoratori dipendenti o autonomi, a patto che abbiano conseguito il titolo di studio.

Il riscatto della laurea può essere richiesto anche da soggetti inoccupati che hanno la facoltà di esercitare tale diritto, pur non essendo iscritti ad alcuna forma obbligatoria di previdenza, purché non abbiano iniziato un'attività lavorativa in Italia o all’estero.

Con il D.L. n. 4/2019 la facoltà di riscatto agevolato è prevista per il triennio 2019-2021 in favore dei soggetti che:

- sono iscritti all’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti dei lavoratori dipendenti ed alle forme sostitutive ed esclusive della medesima, nonché alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi, e alla Gestione separata, privi di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995 e non già titolari di pensione;

- hanno versato, in epoca precedente alla data di presentazione della domanda, di almeno un contributo obbligatorio nella gestione pensionistica in cui è esercitata la facoltà di riscatto;

- possiedono anzianità contributiva al 31 dicembre 1995;

- non sono titolari di un trattamento pensionistico diretto, in qualsiasi gestione pensionistica obbligatoria.

Il periodo scoperto di contribuzione può essere ammesso a riscatto nella misura massima di cinque anni, anche non continuativi, comunque precedenti alla data del 29 gennaio 2019.

In caso di riscatto del corso universitario di studi con domanda presentata prima del compimento del quarantacinquesimo anno di età, l'onere dei periodi di riscatto è costituito dal versamento di un contributo, per ogni anno da riscattare, pari al livello minimo imponibile annuo moltiplicato per l'aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche dell'assicurazione generale obbligatoria per i lavoratori dipendenti.

Come utilizzare il simulatore

Per utilizzare il simulatore per il riscatto di laurea bisogna effettuare l’accesso al servizio “Riscatto di laurea” tramite il seguente link: https://serviziweb2.inps.it/PassiWeb/jsp/login.jsp?uri=https%3a%2f%2fservizi2.inps.it%2fservizi%2fRiscattiInternet%2fdefaultRISCLA.aspx&S=S e cliccare su “Simulazione calcolo” nel menu a sinistra, l’utente deve selezionare la gestione previdenziale per cui si desidera simulare il calcolo e inserire i seguenti dati:

- anno di iscrizione all’università;

- numero di rate in cui frazionare il pagamento;

- periodo o periodi da riscattare afferenti lo stesso anno solare.

All’utente viene inoltre richiesto di dichiarare l’esistenza di eventuali periodi di anzianità estera o anteriore al 1° gennaio 1996.

 

 

News dello studio

mar13

13/03/2020

Dietrofront del Ministero: posticipato l'accesso ai servizi tramite SPID

  Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, alla luce dell’attuale emergenza sanitaria in atto (da COVID-19), rassicura gli utenti sulla possibilità di continuare a utilizzare

mar6

06/03/2020

Ritenute fiscali negli appalti: approvato il certificato di sussistenza dei requisiti

  L'Agenzia delle Entrate ha approvato lo schema di certificazione di sussistenza dei requisiti previsti del D.Lgs n.241/1994 che consentono la non applicazione degli adempimenti in materia di

feb13

13/02/2020

Nuove norme in materia di ritenute negli appalti over 200mila euro. Arriva la circolare con i primi chiarimenti

Pubblicati i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulle nuove norme in materia di ritenute negli appalti superiori a 200mila euro introdotte dal Decreto fiscale 2019 (Dl n. 124/2019). La circolare

News

apr16

16/04/2021

CIG Covid-19: coperta la settimana dal 29 marzo al 4 aprile 2021

Con il comunicato stampa del 16 aprile

apr16

16/04/2021

Assunzioni programmate nel trimestre aprile-giugno

Le entrate previste per il mese di aprile

apr16

16/04/2021

Smart working e prospettive di riforma: cosa serve realmente alle imprese

Il prossimo 30 aprile è l’ultimo giorno

apr17

17/04/2021

Opa sul Creval all'ultimo atto. A Shanghai via al Salone dell'auto

Si chiude l’Opa sul Credito Valtellinese.