La valutazione del rischio da Stress Lavoro-Correlato

La valutazione del rischio stress riguarda tutte le aziende che occupano almeno un lavoratore o un collaboratore, indipendentemente dalle dimensioni e dal settore in cui operano. Il responsabile della valutazione è il datore di lavoro, il quale dovrà avvalersi della collaborazione del responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP), del medico competente (se presente) e del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

Tale valutazione presenta delle criticità rispetto a quelle dei tradizionali fattori di pericolo misura-bili con strumenti standardizzati, poiché un evento stressante può avere effetti diversi in base alla capacità del singolo individuo di reagire ad esso. 
E' quindi necessario procedere con una preliminare valutazione "oggettiva" di alcuni indicatori di rischio, in grado "fotografare" la realtà aziendale.
La raccolta delle informazioni avviene con questionari, check-list, analisi delle statistiche.

Qualora dalla valutazione da dati oggettivi emerga un livello di rischio medio o alto si dovranno intraprendere ulteriori modalità di valutazioni "soggettive" prevedendo il coinvolgimento dei lavoratori e valutando la loro percezione dello stress, al fine di individuare la natura del rischio da stress lavoro correlato ed intraprendere interventi di eliminazione o riduzione del rischio.
La valutazione soggettiva richiede professionalità specifiche, come gli psicologi del lavoro.

 

La tua azienda rispetta le norme di sicurezza?

News dello studio

mar13

13/03/2020

Dietrofront del Ministero: posticipato l'accesso ai servizi tramite SPID

  Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, alla luce dell’attuale emergenza sanitaria in atto (da COVID-19), rassicura gli utenti sulla possibilità di continuare a utilizzare

mar6

06/03/2020

Ritenute fiscali negli appalti: approvato il certificato di sussistenza dei requisiti

  L'Agenzia delle Entrate ha approvato lo schema di certificazione di sussistenza dei requisiti previsti del D.Lgs n.241/1994 che consentono la non applicazione degli adempimenti in materia di

feb13

13/02/2020

Nuove norme in materia di ritenute negli appalti over 200mila euro. Arriva la circolare con i primi chiarimenti

Pubblicati i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulle nuove norme in materia di ritenute negli appalti superiori a 200mila euro introdotte dal Decreto fiscale 2019 (Dl n. 124/2019). La circolare

News

apr16

16/04/2021

CIG Covid-19: coperta la settimana dal 29 marzo al 4 aprile 2021

Con il comunicato stampa del 16 aprile

apr16

16/04/2021

Assunzioni programmate nel trimestre aprile-giugno

Le entrate previste per il mese di aprile

apr16

16/04/2021

Smart working e prospettive di riforma: cosa serve realmente alle imprese

Il prossimo 30 aprile è l’ultimo giorno

apr17

17/04/2021

Opa sul Creval all'ultimo atto. A Shanghai via al Salone dell'auto

Si chiude l’Opa sul Credito Valtellinese.